FAQ

Attraverso una serie di domande e risposte frequenti, chiarisco alcuni dubbi che potresti avere, per aiutarti a capire se la pratica del Pilates possa essere adatta a te.

c Espandi Tutto C Riduci Tutto

Pilates con dolori fisici

Si, ma solo dopo un consulto con il proprio medico per avere una  diagnosi del problema con gli eventuali esami necessari. Generalmente seguono delle sedute fisioterapiche e solo dopo o a volte durante questa fase, che chiamiamo “riabilitativa”, il Pilates sarà utilissimo. Infatti permetterà di iniziare un lavoro muscolare attivo, indispensabile per eliminare le debolezze che spesso sono le cause del problema insorto, permettendoci di non ricadere nel problema in futuro, cosa che invece capita spesso se si seguono solo terapie “passive” o farmacologiche. In questi casi in cui si hanno dolori fisici è però d’obbligo iniziare con lezioni individuali, diversamente si rischierebbe di avere addirittura effetti negativi.
Scopri tra le mie proposte i dettagli delle lezioni individuali o contattami per ona lezione di prova!

Si, se il dolore non è acuto ma “un fastidio persistente”, il Pilates è spesso molto utile. I dolori di questo tipo infatti sono spesso dovuti a debolezze muscolari di alcune parti del corpo che ci inducono progressivamente ad assumere posture errate che, col tempo e senza che ce ne accorgiamo, ci portano al dolore. La pratica del Pilates irrobustisce il corpo partendo dal suo centro, lo mobilizza e riequilibra i vari reparti muscolari. Ci vorrà del tempo ma, se si è costanti, le problematiche tenderanno a risolversi del tutto o almeno in parte. In questi casi comunque il mio consiglio è di iniziare con delle lezioni individuali dove dove si possono imparare bene quegli accorgimenti necessari alla proprie specifiche necessità. Successivamente, quando i dolori saranno diminuiti, si potrà passare a lezioni in coppia o di gruppo con tranquillità. Scopri i dettagli delle varie tipologie di lezioni.

In questi casi praticare il metodo Pilates va sicuramente bene, il movimento, il rinforzo muscolare e l’allungamento che genera il Pilates ti porteranno velocemente a migliorare. Anche se non hai dei veri e propri dolori, ti consiglio di iniziare con qualche lezione individuale. La ragione è semplice, nei gruppi si segue una serie di esercizi che coinvolgono tutte le parti del corpo assumendo che i partecipanti non presentino patologie dolorose di rilievo, mentre una persona con un problema fisico, seppur sopportabile, dovrà modificare o eliminare alcuni esercizi. In poche lezioni individuali imparerai tutte le varianti e le modifiche a te necessarie per passare alle lezioni in gruppo in sicurezza. Scopri le mie proposte o contattami per una lezione di prova!

Pilates e sport

Sono sempre maggiori i casi di atleti che inseriscono il Pilates nei loro allenamenti. Ma soprattutto chi pratica lo sport in modo amatoriale potrà trarre enormi benefici; acquisterà flessibilità, rinforzerà la muscolatura del centro del corpo e soprattutto migliorerà la coordinazione motoria, arrivando a compiere lo stesso gesto sportivo con un grande risparmio energetico. Inoltre si andranno a rinforzare in particolare quei comparti muscolari che lo sport specifico non recluta, correggendo gli squilibri e prevenendo infortuni. Ad esempio, è particolarmente utile in tutti gli sport dove il corpo lavora in modo asimmetrico (tennis, golf) o dove si usa maggiormente una parte del corpo (ciclismo, corsa). Il Pilates non è uno sport ma rappresenta una base che serve per la pratica di qualsiasi sport. Personalmente ho insegnato con ottimi risultati a runners, giocatori di tennisgolfcalcioarrampicatoriginnasti e praticanti di sport equestri.

Pilates e età

Posso sicuramente dire l’età non è un ostacolo anzi, molto spesso sono proprio le persone più avanti negli anni a beneficiare maggiormente dalla pratica del Pilates. Si riesce a riattivare la muscolatura e ridargli elasticità, progressivamente e senza carichi eccessivi, secondo le proprie capacità. Ovviamente, anche in questo caso, le lezioni singole permettono una maggiore attenzione alla persona, ma osservo frequentemente che anche nelle lezioni in gruppi spesso sono proprio le persone più “mature” quelle più costanti e che hanno le maggiori soddisfazioni. Ti invito quindi a provare una lezione con me, contattami!

Certo, sarebbero proprio i giovani a beneficiare maggiormente dal Pilates! Se lo avessi praticato fin da giovane avrei evitato un sacco di problemi fisici e infortuni. I giovani sono sempre più spinti a praticare sport specifici, trascurando spesso una educazione motoria di base, che il Pilates incarna perfettamente, risultando utilissimo per la pratica di ogni altro sport. Inoltre, i nostri giovani passano sempre più tempo di fronte ai telefonini e ai pc, abituandosi precocemente a posture errate; Il Pilates rende consapevoli di queste posture e aiuta a correggerle. Diciamo che sotto i 14-15 anni è difficile che il Pilates piaccia, in quanto richiede concentrazione e non da quel divertimento che ovviamente danno gli sport. Ho però casi di ragazzi giovani che si sono appassionati e hanno capito quanto può essergli utile proprio per migliorare la pratica del loro sport preferito.

Pilates e sovrappeso

Certamente si. Se sei sovrappeso avrai sicuramente trovato difficoltà nella pratica del fitness e degli sport aerobici come ad esempio la corsa. Nel Pilates gran parte degli esercizi si svolgono sdraiati, in scarico e, utilizzano gli attrezzi, si possono fare moltissimi esercizi che a corpo libero risulterebbero difficili. Nel Pilates non è importante quanto si fa ma come si fanno gli esercizi, con concentrazione e controllo del movimento. Queste doti prescindono dal peso corporeo, bisognerà solo scegliere gli esercizi più adatti a te. Ti consiglio quindi vivamente le lezioni individuali, proprio per poter adattare il lavoro alle tue necessità.
Se vuoi contattami per una lezione di prova!

Pilates con attrezzi o a corpo libero

Questo è un punto cruciale che cerco si chiarire; attualmente quasi tutte le palestre offrono dei corsi di Pilates compresi nei loro abbonamenti. Questo è assolutamente legittimo e non ne giudico certo la qualità, ma non va confuso con il Pilates insegnato secondo la sua forma originale. Il metodo infatti è nato per essere insegnato individualmente e col supporto di attrezzature specifiche che solo istruttori qualificati sapranno utilizzare efficacemente e senza rischi. Certamente la parte a corpo libero del metodo si può insegnare in gruppi, con l’uso del solo materassino, ma te la sconsiglio se hai problemi fisici, perchè non potresti essere seguito adeguatamente e potresti ottenere risultati addirittura controproducenti.
Io stesso ho iniziato a praticare il Pilates per problemi fisici (come puoi leggere se vuoi nella sezione “la mia storia“) e so bene che il Pilates individuale ha costi ben maggiori, ma ha anche maggiori benefici. Ma questo lo potrai capire tu stesso se vorrai fare una lezione di prova con me.

In generale posso affermare che l’uso degli attrezzi è più efficace; più esercizi a disposizione, miglioramenti più rapidi ma soprattutto si può lavorare più agevolmente anche in presenza di problemi fisici. Il “difetto” è che le lezioni con i grandi attrezzi sono efficaci e sicure solo se fatte individualmente o al più in coppia, in quanto l’istruttore deve seguire attentamente la persona.
L’allenamento a corpo libero invece si utilizza maggiormente nelle lezioni di gruppo. Tuttavia i principi del Pilates sono gli stessi e l’allenamento a corpo libero non è assolutamente di secondo piano, anzi, è per certi versi più difficile e stimolante senza gli attrezzi che ci guidano. Concludendo, se hai dolori fisici allora ti consiglio di iniziare con lezioni individuali con le attrezzature, altrimenti puoi scegliere liberamente per trovare la modalità che più ti si addice. Se vuoi, scopri come sono fatti gli attrezzi originali!

Se hai bisogno di altre informazioni contattami, potremo chiarire i dubbi o fissare una lezione di prova.

Home » FAQ